Consiglio di come fare il gelato in casa

Chi non ne possiede una ,la prima domanda che si pone e’ quale gelatiera deve comperare.

Tralasciando le gelatiere professionali i cui costi non sono certo per tutte le tasche, rimane da fare una scelta in quanto esistono due diversi tipi di gelatiera:

gelatiera ad accumulo
Questo tipo di gelatiera è costituita da due parti principali, il corpo e il motore. Il corpo della macchina infatti deve essere lasciato in freezer e tirato fuori solo al momento della mantecazione; al corpo refrigerante viene attaccato il motore con la pala per la mantecazione. Lo svantaggio principale di questo modello è che non potrete fare più di un gelato al giorno dato che il corpo refrigerante deve essere riportato in temperature in congelatore dopo ogni gelato.
I vantaggi di questo tipo di gelatiera sono principalmente il costo accessibile sui 55 €  a tutti e l’ingombro ridotto (da notare che però occuperà spazio in congelatore).

gelatiera autorefrigerante
Questo tipo di gelatiera si attacca semplicemente alla corrente e raffredda e manteca da sola. Il principale vantaggio di questo tipo di gelatiera è che potete fare diversi gelati nella stessa giornata. Lo svantaggio principale è il costo sui 230 €.

De’Longhi gelatiera con compressore ICK5000 Il Gelataio

Leggi tutto “Consiglio di come fare il gelato in casa”

Consigli per acquistare e gestire una lavastoviglie

A cosa serve la lavastoviglie ?

Agli scettici che, davanti a una lavastoviglie, ostentano le solite perplessità volte a farci credere che sia quasi inutile, è bene sollevare le seguenti domande:

  • Quanto tempo si perde per lavare i piatti a mano?
  • Quanta acqua calda si spreca?
  • Quanta energia si consuma?

Sarà quindi facile far capire loro, conti alla mano, che la lavastoviglie è la soluzione ideale contro gli sprechi di tempo, di acqua e di energia.

Ideale in piccole dimensioni anche per i single con poco tempo, fino alle extralarge per le cene con tanti invitati, la lavastoviglie oltre a essere disponibile in commercio in diverse dimensioni, può anche avere molti programmi utilissimi.

noltre la pulizia e l’igienizzazione delle stoviglie risultano ottime in tutti i nuovi modelli, che riducono tempi, temperature e consumi, adattandosi al tipo di carico. Ormai per un ciclo normale occorrono soltanto 13-14 litri di acqua, contro i 20 che normalmente si consumano per lavare i piatti a mano.

Come funziona la lavastoviglie

Il lavaggio nella lavastoviglie avviene grazie all’azione meccanica dell’acqua combinata con l’azione sgrassante del detersivo. Ecco tutte le fasi del funzionamento:

  • 1 – il tubo di carico convoglia l’acqua nella vasca, riscaldata da una resistenza elettrica
  • 2 – la pompa di carico aspira dal fondo l’acqua riscaldata e la dirige verso gli irroratori, sistemati sotto il cestello inferiore e anche superiore
  • 3 – l’acqua esce dai fori degli irroratori
  • 4 – si apre lo sportello del detersivo che viene mischiato all’acqua e al sale
  • 5 – il filtro della lavastoviglie trattiene impurità e residui di cibo
  • 6 – nel risciacquo finale viene passato anche il brillantante
  • 7 – la pompa di scarico elimina l’acqua convogliandola nelle fogne
  • 8 – una resistenza aumenta poi la temperatura dell’aria nella vasca per procedere all’asciugatura delle stoviglie, oppure una ventola elimina l’aria umida

Leggi tutto “Consigli per acquistare e gestire una lavastoviglie”

Consigli sul frigorifero

Per chi fosse interessato ad una piu’ completa ma sempre veloce lettura inerente frigorifero e conservazione dei cibi vi consiglio il mio manuale.

Oggi vorrei trattare l’aqcquisto di un nuovo frigorifero ,passando in rassegna i punti piu’ importanti per la scelta dello stesso

Consigliero’ poi alcuni modelli ,che conosco perché comprati da me o da amici.

Prima di  scegliere il frigorifero per il suo ” design” e’ meglio valutare:

  • Classe energetica. sicuramente vi consiglio di prendere modelli classe A+ o A++ o meglio A+++.Ricordiamoci sempre che il nostro elettrodomestico sara’ sempre sottocorrente 24h su 24 e 7 giorni su 7,pertanto a fine anno una buona classe energetica ci fara’ risparmiare molti soldini in bolletta
  • Dimensioni .Il mio consiglio di prendere un frigorifero grande  sia per comodita’ ma soprattutto per dover stipare troppo i piani perdendo quindi in qualita’ refrigerante.Inoltre se ha molti piani permette una miglior diversicazione dei prodotti in base alle aeree più è meno fredde e al tipo di prodotto da conservare
  • Ventilato o no. Ricordiamo sempre che se usiamo mantenere molta frutta e verdura in frigo la ventilazione ne miglior la durata e la freschezz.Se usiamo prodotti confezionati o scatolame vario meglio non ventilato.
  •  No Frost.Direi una soluzione comoda che ci riduce quella noiosa operazione di togliere il ghiaccio ogni 5-6 mesi.
  • Rapporto frigorifero/congelatore. Normalmente  i frigoriferi con congelatore nella parte inferiore verso il pavimento prediligono area freezer  e viceversa gli altri.La scelta e’ sicuramente personale.Chi necessita’ puoi prendere un congelatore a parte quelli a pozzo,soprattutto per scorte importanti di carne o pesce.
  • Prezzo. I prezzi variano dai 200 €  fino ad oltre 2000 € per quelli a doppia anta tipo americani.
  • Spazio .Sicuramente la miglior collocazione e’ la cucina, ma deve stare abbastanza staccato da altri mobili e dal muro per non perdere in efficienza e soprattutto per non rovinare le serpentine posteriori con il gas.Sconsiglierei quelli ad incasso ,a meno che non si’ obbligati, proprio per la ridotta ventilazione intorno al frigorifero.

Dopo aver preso visione di questi punti si puo’ affrontare la scelta del proprio frigorifero, ricordandoci che la conservazione e la salubrita’ dei prodotti e’ importante per la salute di tutta la nostra famiglia  e che un buon frigorifero conserva meglio le proprieta’ organolettiche  dei prodotti riducendone la degradazione e lo spreco.

Ricordo che mediamente ogni persona getta per cattiva conservazione qualcosa come 76-78 kg di cibo in un anno.

Per cui spenderei qualcosa in piu’ rispetto agli altri elettrodomestici.

Passiamo ai modelli che vi consiglio:

oppure molto bello anche questo

 

                                                         

 

Consigli per l’acquisto nuova lavatrice


Di solito non compriamo una lavatrice perche’ e’ il momento migliore delle offerte ,ma perche’ la Nostra Cara e Vecchia Lavatrice si e’ rotta.

Oggi la parola ripararla  e’ giustamente in disuso poiche’ i costi sono proibitivi e soprattutto spendere 150-200 € per avere sempe un elettrodomestico vecchio e  riparato non merita visto che con pochi euri nin piu’ ne compriamo una nuova.

Come affrontare il problema del nuovo acquisto con poche domande da porsi:

  1. Mio budget  I prezzi attuali sono fra 200-600 € 
  2.  Classe energetica  Sicuramente scegliere una lavatrice A+++ costa suui 320-600 €
  3. Capacita’  Ossia quanti siamo in casa e quante lavatrici facciamo alla settimana (media valore 7-8 Kg)
  4. Centrifuga Numero di giri .Non e’ legata ad un miglior lavaggio ma  con quanta umidita’ restano i nostri capi(600 giri/min circa 80% umido-800 giri/min 60% e 1200 giri/min 35% oltre 1400 giri sui 25% ,valori medi dipendenti anche dal tipo di tessuti lavati)
  5. Funzioni speciali. Come meta’ carico o partenze ritardate

Oggi una lavatrice media con carico frontale con una capienza di 7-8 kg  e con 1200 giri/min di centrifuga e di classe A+++

Costa mediamente sui € 400.

Le mie consigliate sono:

Candy CBWM 712D-S lavatrice Incasso Caricamento frontale Bianco 7 kg con    1200 Giri/min A+++    prezzo 329,00 €

Samsung WW80J5555MW/ET Lavatrice Crystal Clean (8 kg, 1200 rpm) [Classe di efficienza energetica A+++] prezzo  343,00 €

Esistono modelli anche a prezz inferiori sui 220 € come Beko WTX61031W Libera installazione Carica frontale 6kg 1000Giri/min A+++ Bianco lavatrice

<